Presto due nuovi grattacieli nell’Ovest losannese?

Il progetto FFS Malley-Stazione, che rappresenta la prima tappa di un’area strategica nel cuore dell'agglomerato urbano di Losanna-Morges, è stato pubblicato. Comprende cinque edifici, tra cui due grattacieli. 

$

©CFF
I primi risultati del sondaggio della SSIC « Costruisci la tua Svizzera del futuro » mostrano che la popolazione è in gran parte favorevole alla densificazione nelle città e negli agglomerati. Tuttavia, molti progetti trovano degli ostacoli quando si tratta di passare dalla teoria alla pratica. Pertanto, l'esito della pubblicazione del progetto di costruzione Malley-Stazioneavviata lo scorso agostofungerà da test, soprattutto perché il relativo piano di utilizzazione è entrato in vigore nel 2017, dopo essere stato accettato nel quadro di un referendum comunale.   

 

Un’indicazione sull’accettazione delle costruzioni che si sviluppano in altezza 

 

L'esito della pubblicazione del progetto di costruzione Malley-Stazione sarà molto interessante in quanto il progetto comprende l’edificazione di due grattacieli alti rispettivamente 63 e 77 metri, ovvero 19 e 24 piani. Altezze relativamente modeste se paragonate ai grattacieli che negli ultimi anni sono sorti oltre la Sarina, in particolare a Zurigo e soprattutto a Basilea, con la prima Torre Roche che raggiunge i 178 metri, mentre la seconda, attualmente in costruzione, raggiungerà i 205 metri di altezza. 

 

Anche se i due grattacieli progettati dalle FFS a Malley-Stazione sono decisamente più modesti dei loro cugini della Svizzera tedesca, la loro accettazione - o meno - darà un'interessante indicazione riguardo all’accettazione generale di tali costruzioni, che faticano a convincere la popolazione della Svizzera romanda, come dimostra il rifiuto nel 2012 di un grattacielo di 60 metri a Bussigny, o quello del famoso grattacielo Tour Taoua a Losanna nel 2014.  Anche se ci sono altri modi per densificare, il costruire in altezza offre un grande potenziale. Si stima che la Svizzera potrebbe accogliere un milione di abitanti in più aumentando di un piano gli edifici esistenti senza consumare un solo metro quadrato di terreno supplementare. Malley-Stazione è infatti un progetto di densificazione ed è la prima fase del progetto di sviluppo urbano chiamato Malley-Centro, che trasformerà la pianura di Malley e permetterà di ospitare un totale di quasi 5000 nuovi abitanti e posti di lavoro.   

 

Prima fase del progetto Malley-Centre 

 

La zona industriale dismessa che si trova al crocevia dei Comuni di Prilly e Renens è un’area strategica che oggi fiorisce nel cuore dell'agglomerato urbano di Losanna-MorgesGià solo la prima fase di questa riqualificazione, il progetto Malley-Stazionecomprende cinque edifici (compresi i due grattacieli), che consentiranno di ospitare un totale di 500 abitanti e 1500 posti di lavoro entro il 2024. È stata raggiunta la quota massima autorizzata del 40% delle superfici residenziali, per un totale di 206 unità abitative, di cui l’affitto di 41 unità sarà controllato dallo Stato. La futura area di Malley-Stazione comprenderà anche due grandi piazze alberate, che sono state oggetto di una consultazione pubblica nel 2019. 

 

Servito dalla RER vodese, dalla metropolitana m1, da diverse linee di autobus e dal futuro tram, il nuovo quartiere favorirà la mobilità sostenibile. Per il solo progetto Malley-Stazione sono stati pianificati almeno 870 posteggi per biciclette! 

 

Il progetto globale di Malley-Centro ha anche l’obiettivo di fungere da esempio in termini di sostenibilità, e sarà certificato come « Area 2000 watt ». Questo marchio viene assegnato alle aree urbanizzate che si impegnano per la protezione del clima e dimostrano un uso sostenibile delle risorse. Il progetto è esemplare anche per quanto riguarda la mescolanza di attività, abitazioni e futuri abitanti. Pertanto, sono previsti vari tipi di alloggio, che vanno dagli alloggi di pubblica utilità alle PPP. Un'equazione perfetta tra densificazione, mobilità, ambiente e mescolanza sociale che dovrebbe contribuire a far accettare i grattacieli anche da questo lato della Sarina! 

Autore: Corine Fiechter

Condividi questo articolo