Nuova legge sugli appalti pubblici: presto in vigore

La nuova legge sugli appalti pubblici sarà introdotta a livello federale il 1° gennaio 2021.
blueprints, tablet, calculator and pen in a construction site

Tra circa tre mesi si farà sul serio. La nuova legge sugli appalti pubblici entrerà in vigore a livello federale. Da quel momento in poi, le imprese della Confederazione, come l'Ufficio federale delle strade, i Politecnici federali (PF) o anche Armasuisse, saranno tenute a pubblicare le gare d'appalto per le prestazioni d’opera e di progettazione in base alla nuova legge.

Basta con la concorrenza al ribasso – si scelga in base alla qualità 

Il principale cambiamento della nuova legge è la relativizzazione del prezzo. Pertanto, l'appalto non sarà più assegnato all'offerta «economicamente più vantaggiosa», ma a quella «più favorevole». Nell'ambito di questa definizione, i criteri di qualità, in particolare, avranno un peso maggiore e saranno sempre più integrati nei bandi di concorso. Inoltre, questa nuova cultura dell’aggiudicazione significa che il prezzo non viene considerato solo in termini assoluti, ma ora viene anche verificata la sua affidabilità. Grazie a questo fattore di relativizzazione, la spirale negativa dei prezzi in cui si trova il settore principale della costruzione può essere interrotta. Inoltre, la nuova legge obbliga il committente ad esaminare molto più attentamente le offerte a basso costo rispetto a prima.

Comprensione uguale a tutti i livelli 

Tuttavia, affinché la nuova cultura dell’aggiudicazione prenda piede, è necessario il coinvolgimento di tutti gli attori. All'interno di costruzionesvizzera, l'organizzazione mantello dell’edilizia svizzera, si è d’accordo su questo punto. Architetti, progettisti e imprese di costruzioni vogliono sfruttare le nuove possibilità offerte dalla legge per aumentare ulteriormente la qualità e garantire tecniche di costruzione sostenibili in Svizzera. Tuttavia, ora è importante che anche i committenti siano disposti a cogliere queste nuove possibilità offerte della legge per promuovere la concorrenza di qualità.

Gli impresari vogliono un'attuazione rapida nei Cantoni 

Per migliorare la comprensione di questa nuova cultura di aggiudicazione anche nel settore principale della costruzione, la SSIC ha già informato e formato i primi impresari nell'ambito dei gruppi ERFA. Il feedback è positivo. «La nuova legge sugli acquisti porta molti approcci nuovi e positivi», dice il partecipante alla formazione Peter Schubert, della ditta Bereuter Bau AG, «ma per noi, in quanto impresa attiva a livello regionale, è importante che anche i Cantoni e i Comuni ora la adottino rapidamente».

Ulteriori informazioni sulla nuova cultura dell’aggiudicazione sono disponibili sul sito www.baumeister.ch/lapub   

Circa l'autore

pic

super admin

josip@cubrad.com

Condividi questo articolo